Hinges Technology, Dies and Metal Forming

Controllo qualità sulla produzione di tranceria

Controllo qualità sulla produzione di tranceria
controllo tranceria dima

Controllo qualità sulla produzione di tranceria

Come si pianifica il controllo qualità da eseguire durante la produzione da tranceria? Ecco i parametri per un controllo efficiente e gli strumenti per eseguirla.

Il controllo della qualità sulla produzione di tranceria è una operazione da eseguire costantemente  per verificare che sia rispettato il corretto ciclo di produzione.

Verifica di conformità all’avviamento

Il primo controllo di qualità è rappresentato dalla verifica di conformità dei pezzi prodotti all’avviamento produzione. Questo primo controllo garantisce che lo stampo e la pressa abbiano la giusta messa a punto e la funzionalità del sistema di tranciatura.

Questo primo controllo è affidato al responsabile di produzione in collaborazione con il responsabile qualità.

La qualità cambia durante la produzione

Durante la lavorazione per svariati motivi il sistema stampo-pressa può perdere la sua impostazione e determinare dei difetti sui pezzi e di conseguenza generare scarti.

La perdita dell’impostazione può essere determinata da diversi fattori che prescindono dalla gravità del difetto generato sul pezzo: una piccola deriva può generare anche un grande difetto.

Talvolta basta una staffa mal posizionata o poco serrata per portare ad una produzione non conforme. Come pure ad esempio, anche un normalizzato dello stampo che cede strutturalmente può causare lo stesso risultato.

Da qui la necessità di un controllo costante durante la produzione di tranceria.

Controlli da eseguire e loro frequenza

I controlli possono essere:

  • Dimensionali
  • Visivi (estetici)

La frequenza di controllo viene calibrata su parametri quali ad esempio:

  • il lotto di produzione: generalmente su piccoli lotti si effettuano solamente controlli all’inizio e alla fine della produzione;
  • la produttività oraria: maggiore è la produttività maggiore è il controllo;
  • il costo del singolo pezzo: all’aumentare del costo aumento la frequenza di controllo.

Strumenti per i controlli

Possono essere impiegati strumenti quali:

  • dime passa-non passa: il pezzo stampato viene inserito in una dima con riferimenti dimensionali ben precisi che istantaneamente ritorna la corretta dimensionale del pezzo semplificando e contenendo i tempi di controllo;

controllo tranceria dima

 

  • micrometri e calibri
Controllo con calibro

Controllo dimensionale con calibro corsoio

 

Controllo con Goniometro

Controllo dimensionale con goniometro (verifica angoli)

 

  • macchine tridimensionali: prova tipica di laboratorio utilizzata per la verifica di pezzi particolarmente complessi e/o con diverse quote da verificare;

ricostruzione_stampo

 

  • rugosimetri, per la verifica della qualità superficiale;
  • durometri, per la verifica della durezza dell’acciaio in lavorazione;
  • spessimetri magnetici, per la verifica dei materiali pre-trattati (esempio lamiera preverniciata);

 

http://garletti.it/wp-content/uploads/2017/03/misura-spessore-vernice-1200.jpg

 

  • proiettore di profili, utilizzato per verificare le dimensioni delle forme tranciate

L’importanza dell’operatore di trancia

Il primo controllo di produzione di tranceria è affidato all’operatore di trancia stesso, che deve segnalare prontamente eventuali anomalie.

E’ necessario lavorare responsabilmente e abbandonare il concetto del produrre per produrre cioè del fare senza ragionare su cosa si sta facendo.

Si tratta quindi di mantenere un alto livello di controllo sullo stampo e sul prodotto in uscita. L’operatore con la sua professionalità e formazione è la figura che può fare la differenza  in positivo e in negativo.

Il responsabile qualità/produzione deve comunque affiancare l’operatore periodicamente nei controlli stabiliti al fine di approfondire eventuali segnali di non conformità presso il laboratorio di misura.

 

 

 

0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*