Hinges Technology, Dies and Metal Forming

Retrofit su banco frigorifero

Retrofit su banco frigorifero
Commercial refrigerator retrofit

Vantaggi del retrofit su banco frigorifero

Realizzare un retrofit significa adeguare il banco frigo alle nuove esigenze di mercato e di legge, raggiungendo ottimi risultati con costi limitati.

Perché realizzare un retrofit

Con l’attività di retrofit si trasforma un banco frigorifero aperto in un banco frigorifero chiuso. La chiusura avviene con un sistema aggiuntivo costituito da pannelli coibentanti, porte e sistemi di apertura/chiusura.

Chiudendo il banco si risparmia energia elettrica e quindi denaro, pensate fino al 65%. Si risparmia anche la macchina frigorifera che, riducendo i suoi interventi refrigeranti, riduce l’usura dei suoi componenti meccanici e elettrici interni.

Perfetta conservazione dei prodotti

Quando si isola il prodotto dall’ambiente esterno, ci sono vantaggi importanti:

  • la merce non è più a contatto diretto con l’ambiente esterno, quindi maggiore igiene;
  • il prodotto è conservato a una temperatura costante, mantenendo tutte le sue caratteristiche organolettiche.

Comfort ambientale per la clientela

Un aspetto vantaggioso del retrofit è riscontrabile nel comfort del reparto freschi: la temperatura ambiente rimane confortevole ed evita sbalzi di temperatura fra i reparti del punto vendita.

Tutti noi, come Clienti, abbiamo avuto esperienze “polari” nelle corsie dei banchi frigoriferi aperti. Queste situazioni ambientali non invogliano certamente alla sosta per il prelievo dei prodotti. Ricreare un ambiente accogliente favorisce l’acquisto.

Caratteristiche dei componenti per un perfetto retrofit

Ovviamente i sistemi di chiusura devono essere i migliori possibili e cioè avere caratteristiche apprezzabili sia dall’utilizzatore che dal gestore del punto vendita:

  • facilità d’uso;
  • forza da impiegare per l’apertura limitata;
  • chiusure automatica morbida e silenziosa;
  • esente da violenti urti e rumori di schianti in fase di chiusura;
  • vita utile elevata;
  • certezza di chiusura della porta.

Tutto deve essere realizzato per lasciare al cliente un’ottima esperienza d’acquisto che lo spinga a ritornare nel punto di prelievo.

Per il gestore del punto vendita devono essere soddisfatti tutti i requisiti di efficienza e affidabilità in gradi di assicurare risparmio energetico e continuità di servizio.

La scelta dei componenti

Per realizzare il retrofit ideale è necessario compiere scelte tecniche oculate su ogni componente da installare:

  • le porte: che ad esempio devono essere realizzate per ottenere la massima visibilità dei prodotti;
  • le cerniere delle porte, affinché garantiscano movimento dolce ma allo stesso tempo veloce e silenzioso, che preservino le guarnizioni della porta e, importante, che non richiedano manutenzione.

Solo recentemente sono state introdotte cerniere dotate di sistema idraulico. Questa tecnologia fa si che la porta trasmetta una piacevole sensazione di movimento controllato in grado di impedire chiusure violente e facilitare il prelievo del prodotto.

Tutto evolve e così le cerniere idrauliche per banchi frigoriferi: conoscete Artika ? Scopritela QUI.

Fotografia: y N-Lange.de – Own work, GFDL

0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*