Hinges Technology, Dies and Metal Forming

Il banco frigo e quel fastidioso rumore dell’anta

Il banco frigo e quel fastidioso rumore dell’anta
rumore-anta-frigo

Il banco frigo e quel fastidioso rumore dell’anta

Analisi delle cause e tipologie più frequenti e più preoccupanti che si manifestano durante l’apertura e chiusura anta del banco frigo

L’utilizzo di un banco frigo con anta di chiusura è sempre più diffuso con il preciso fine di ottenere un doveroso contenimento del consumo energetico, e un’ottima conservazione degli alimenti.

Le ante rappresentano il componente più sollecitato del banco: aperture, chiusure, urti, forzature, utilizzi impropri e la naturale usura degli organi di movimento che nel tempo inficiano il corretto funzionamento dell’anta.

Il mal funzionamento dell’anta si manifesta soventemente con dei rumori durante la sua movimentazione, di seguito i più diffusi.

Fruscio di movimento

Fruscio generato dall’attrito fra anta e struttura durante la movimentazione dell’anta, con causa da ricercarsi in:

  • cedimenti del sistema anta-cerniera-telaio, per dimensionamento non adeguato al contesto in cui opera il banco frigo;
  • vetustità del banco frigo;
  • cattiva manutenzione del banco frigo.

“SLAM!” di chiusura anta

Tipico rumore di urto violento dell’anta che va a sbattere sulle guarnizioni del telaio. Spesso è dovuto ad una cerniera non ben calibrata sul peso e dimensione dell’anta, oppure da movimento cerniera non controllata (tipico delle cerniere con molla a torsione)

“CRAC!” di sblocco dalla posizione di anta completamente aperta

A tutti sarà capitato di sobbalzare spaventati nell’udire questo “CRAC!”, quasi avessimo spezzato e danneggiato qualcosa.

Il rumore in questione si sente quando l’anta viene richiusa partendo dalla posizione di anta completamente aperta, spesso ampliato dalla presenza del vetro che fa da cassa di risonanza, ed è il risultato dell’urto del perno cerniera contro la sua sede nella staffa di fissaggio dell’anta. La sua causa è il gioco di accoppiamento tra staffa e cerniera che nel tempo si accentua a causa dell’usura.

Per evitare questa usura, e quindi il problema, è necessario progettare la staffa in modo idoneo e funzionale a questo scopo:

  • superfici di contatto del perno della cerniera e della staffa sempre in contatto durante il movimento di apertura e di chiusura;
  • materiali e trattamenti con caratteristiche adeguate.

Lo stesso problema si può riscontrare nelle cerniere con molla di torsione che dispongono di un fermo meccanico che si attiva quando si apre l’anta fino a raggiunge i 90 gradi circa, e che poi si disattiva quando la si richiude.

Questo passaggio da posizione attiva a disattiva del fermo genera un rumore di scatto molto fastidioso, ma qui purtroppo non si può fare nulla se non cambiare la tipologia cerniera.

Esistono kit di cerniera e staffa che sono stati progettati per risolvere tutti questi problemi. Vuoi scoprirne uno? Clicca qui.

0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*